RUBRICHE

Trentino: l’Alpe Cermis, paradiso per gli amanti dello slittino. Per un turismo sportivo di alto livello

A una manciata di chilometri da Trento (lungo il percorso da non perdere la tappa al Mart, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto), il comprensorio Fiemme-Obereggen, fra le Dolomiti del Trentino, comprende cinque aree sciistiche con 110 km di piste.

Tra le più spettacolari, e originali, c’è l’Agnello di Pampeago, nel cuore dello Ski Center Latemar, una rossa lunga 2600 metri che attraversa il Parco d’Arte RespirArt, il più alto del mondo, dove si possono ammirare 13 installazioni open air di artisti di fama internazionale.

La pista cult dell’Alpe Cermis è invece l’Olimpia, la discesa più lunga delle Dolomiti: 7,5 chilometri con un dislivello di 1400 metri. Sul versante di Predazzo c’è la Cinque Nazioni, che ha preso il nome del trofeo che ha visto in gara campioni dello sci nostrano come Gros e Thoeni.

Autentico paradiso per gli appassionati di slittino, il comprensorio vanta diverse piste dedicate a questa specialità, come la Obereggen, lunga 2500 metri e illuminata anche di sera, o la nuova Absam, servita dal moderno telemix Laner. Ma la vera star del divertimento è la slittovia Alpine Coaster Gardoné, che sfreccia per un chilometro nei boschi di abeti fra salti, paraboliche, cambi di pendenza e curve mozzaiato, accessibile anche ai bambini dai 5 ai 14 anni purché accompagnati. Per i più piccoli sull’Alpe Cermis due piste, una per slittini e una per gommoni, approdano nel paradiso del divertimento Cermislandia.

POTREBBE INTERESSARTI