Una vacanza insolita tra cultura e storia nel castello estense di Ferrara

Autore

I castelli, si sa, sono luoghi che conservano sempre un tocco misterioso, e che hanno molto da raccontare: segreti, testimonianze di tempi lontani e storie di signori, dame e cavalieri.
L’Italia è piena da nord a sud di castelli, roccaforti e fortezze visitate ogni anno da migliaia di persone, desiderose di conoscerne meglio la storia e i misteri, mentre passeggiano tra le grandi sale e i silenziosi cortili.
Questa settimana vogliamo farti scoprire 5 castelli italiani, più o meno famosi ma tutti con una storia molto interessante. Insomma, tra il fascino di torri, bastioni e storie vecchie di secoli, non ti biasimeremo se deciderai addirittura di organizzare un weekend fuori porta e partire in un viaggio affascinante verso uno di questi castelli più emblematici d’Italia.
Corre l’anno 1385 e il popolo di Ferrara, stremato dalle carestie, insorge contro i propri governanti in una violenta rivolta. Questo evento è così importante da spingere Nicolò II d’Este, signore della città, a far costruire il Grande Castello di San Michele, oggi emblema della potenza della famiglia d’Este e simbolo della città.
Ferrara è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e durante la visita al castello si può venire accompagnati da due guide d’eccellenza come Lucrezia Borgia e Ludovico Ariosto. Non in carne e ossa, certo, ma queste visite animate, che si svolgono con la presenza di attori professionisti in costume, sono davvero l’ideale per immergersi nell’atmosfera del Castello Estense e nell’essenza della città di Ferrara.
Potrai così scoprire tutto quello che c’è da sapere sui personaggi che hanno fatto la storia del Castello Estense, sui suoi segreti, sugli intrighi di corte e sulle sue leggende.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!