Uno sguardo al balcone di Giulietta: oltre un milione di turisti ogni anno visita la casa di via Cappello 23 a Verona

Autore

Oltre un milione di turisti varca ogni anno la soglia della dimora di via Cappello 23, la celebre Casa di Giulietta, a Verona.

Simbolo di una storia d’amore immortale, il balcone di Giulietta è anche il luogo perfetto per uno scatto o un selfie romantico.

E da un po’ di tempo, c’è un motivo in più per riscoprire il luogo a cui è ispirata la tragedia shakespeariana: l’affaccio è stato recentemente restaurato e svelato al pubblico.

Grazie ad una azienda veronese specializzata in sistemi per il consolidamento e la deumidificazione, il mitico balcone torna a splendere in tutta la sua bellezza originaria. Per la gioia di tutti gli innamorati.

La tragedia di Giulietta è un capolavoro immenso, eterno, non solo per la straordinaria arte del maestro Shakespeare, ma anche perché racconta, da sempre, uno spaccato dell’Italia che, nel bene o nel male, ha portato la storia italiana in giro per il mondo.

Il dramma, la passione, il contesto aristocratico del tempo. E’ straordinario immaginare come Verona, oggi, agli occhi del mondo, possa rappresentare, ancora, e lo sarà per sempre, lo sfondo ad una storia d’amore che seppur lontana nel tempo è la storia d’amore di tutti noi.

Dal punto di vista letterario-culturale, non esiste, a oggi, una sintesi complessiva sulla fortuna di Romeo e Giulietta nell’Europa del Settecento; è ciò che qui si tenta, con particolare riferimento aInghilterra, Germania e Francia, perché solo alla luce della complessità della diffusione del testo shakespeariano sarà possibile inquadrare correttamente la sua ricezione in Italia e, quindi, a Verona. Tale esposizione appare quindi preliminare all’oggetto del contributo, ma assume nel contempo una propria autonomia: con una breve ma necessaria premessa sulla sua non linearità ed esaustività.

Con differenti modalità a seconda dei diversi paesi, essa interseca infatti problemi e vicende legati alla storia della traduzione, della critica testuale, della filologia, della storia del dramma, del melodramma e del balletto, nel più ampio contesto di temperie culturali e storie letterarie assai diverse tra loro, ma tutte in radicale trasformazione.

Condividi articolo

Potrebbe interessarti

error: Il contenuto è protetto da copyright !!

Seguici nei canali social

Attimi e curiosità da condividere

powered by Advanced iFrame free. Get the Pro version on CodeCanyon.