RUBRICHE

Via Francisca del Lucomagno: 135 km tra bici e natura

Una nuova entrata tra i grandi cammini italiani, un viaggio unico tra la natura e la storia. Stiamo parlando del suggestivo percorso della Via Francisca del Lucomagno, 135 km che collegano Lavena Ponte Tresa, suggestiva località che sorge sul lago di Lugano al confine con la Svizzera, alla basilica di San Pietro in Ciel d’Oro di Pavia.

In bicicletta, addirittura a piedi, almeno per alcuni tratti. Per gli appassionati, per gli sportivi, per gli amanti del contatto diretto con l’aria aperta.

Una occasione per una vacanza diversa, fuori dagli schemi. Un percorso unico tra le bellezze del Nord Italia.

Lo scorso anno ha richiesto un lavoro di mappatura dell’intero tracciato, di posizionamento di oltre mille segnavia per rendere la Via accessibile anche alle biciclette e alle special bike, di creazione di una rete di accoglienza con più di 600 posti letto, ma anche di sviluppo di un’app, la pubblicazione della Guida uiciale e un’intensa attività di comunicazione per far conoscere la Via Francisca anche al di fuori dei conini regionali e nazionali.

Lungo il percorso tanti i luoghi da non perdere: dai cinque parchi (Argentera, Campo dei Fiori, Medio Olona, Altomilanese e della Valle del Ticino), al Sacro Monte di Varese, la badia di Ganna e posti suggestivi come il Monastero di Cairate, l’Abbazia di Morimondo, la Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro, il Monastero di Torba e borghi come Castiglione Olona.

POTREBBE INTERESSARTI