la penisola delle Eccellenze

Vieste è una cittadina di antichissima storia, caratterizzata da vicoli stretti e casette bianche con le finestre adornate di basilico a strapiombo sul mare e con scorci che tagliano in due l’azzurro del cielo e quello del mare. Vieste è sicuramente un’ottima base di partenza per scoprire la bellezza della selvaggia terra Garganica che la circonda, come la bianca Peschici, la bella Rodi, il paradiso naturale delle Isole Tremiti oltre che gli antichi sentieri di pellegrinaggio verso Monte Sant’Angelo. Oggi il turismo nazionale ed estero ha sancito il successo di Vieste come meta turistica, eleggendola capitale del turismo della Puglia. Le terre del Gargano costituiscono un ritiro esclusivo nel quale vivere un ritmo lento, osservando tratti peculiari e autentici tanto radicati quanto aperti all’ospitalità. Le offerte viaggio a Vieste sono sempre disponibili perche qui è bello passare le giornate qualsiasi mese dell’anno.

La visita del paese di Vieste inizia con un’escursione nell’Oasi la Salata, caratterizzata dalla presenza di una necropoli paleocristiana e da un suggestivo ambiente naturale in cui son presenti anche due sorgenti. Si prosegue con la visita della città partendo da uno dei suoi simboli, il monolite bianco di Pizzomunno, fino ad arrivare al centro storico – di epoca medievale – con una passeggiata per le viuzze in cui si alternano botteghe d’artigianato locale, negozi di souvenir, chiese, i palazzi con il rione ebraico, la Cattedrale ed il Castello Svevo. Non può non mancare una visita alla Cattedrale costruita nella seconda metà dell’XI secolo a circa 100 metri dal castello. Numerose vicende hanno coinvolto l’edificio, tra cui le distruzioni ed i saccheggi da parte dei Saraceni.

Vieste, grazie alla posizione favorevole ed il vento che caratterizza la zona, è anche la meta ideale per praticare molti sport acquatici come il windsurf e il kitesurf. La più tradizionale passeggiata in riva al mare o il dedicarsi alla pesca tra le sue coste rimangono i passatempo più classici. Il successo turistico di Vieste si deve innanzitutto al suo mare e alla bellezza della sua incredibile costa, ma anche alla sua storia fatta di cattedrali, di castelli, di trabucchi, di torri costiere, di meravigliose grotte marine, di antiche abbazie come quella sulla vetta del Monte Sacro. Tra lo splendore del mare e della natura, tra grotte marine e trabucchi, tra oliveti secolari e agrumeti, si afferma ancor oggi una cultura antica, tipicamente mediterranea e ricca di tradizioni.

Estese nella parte settentrionale (tra cui vale la pena ricordare San Lorenzo, Punta Lunga e Scialmarino), Vieste vi offrirà spiagge dalla sabbia rosa che si sposano perfettamente con le sue acque limpide e cristalline. Lunghissima, quasi 4 Km, la spiaggia di Pizzomunno si caratterizza per la parte più vicina al paese attrezzata con tanti lidi, mentre man mano che ci si allontana verso sud diventa più selvaggia, gli stabilimenti si diradano e la sabbia forma una serie di dune. Bellissima con i suoi 7 torrenti che la solcano e sullo sfondo la falesia bianca che scende a picco sul mare sulla quale sorge Vieste.

Altra spiaggia da non perdere è San Felice, incastonata tra l’Architiello, simbolo della costa viestana, e la scogliera sovrastata da una torre d’avvistamento del XVI secolo. Si presenta con due spiagge, rispettivamente di 100 e 60 metri, divise da una scogliera di un centinaio di metri, di difficile accesso attraverso gli scogli. Viene considerata meritevole di una sosta sia per immortalare in lontananza il panorama della cittadina di Vieste incorniciata dai pini, sia per inoltrarsi nelle vicine grotte “Contrabbandieri” e “Campana Piccola”. La posizione all’interno di una profonda insenatura la proteggono da quasi tutti i venti e la presenza di strutture ricettive che dispongono di ombrelloni, sdraio, natanti, ristorante, bar e condotti di lancio la rendono ideale per nuclei famigliari con bambini.

Si prosegue con Spiaggia Campi, la prima spiaggia a Sud a proporre l’alternativa della ghiaia e del fondale alto. Stupenda e selvaggia, Campi non ha stabilimenti a deturpare l’equilibrio naturalistico ed è una strettissima lingua di spiaggia che gode del bellissimo panorama offerto dall’isolotto ononimo che sorge di fronte. Vale la pena anche nominare Porto Greco, Porto Piatto e la Cala della Pergola. I fondali marini sono probabilmente un’altra delle maggiori attrazioni per i turisti che offrono la possibilità di praticare immersioni. Imperdibili sono le suggestive grotte marine e la costa con innumerevoli cavità. Delle ventisei grotte in zona si segnalano particolarmente la Sfondata, la Grotta delle Sirene, la grotta dei Sogni, la Tavolozza e la Grotta Smeralda. Se queste poche righe hanno suscitato in voi la curiosità, non vi manca che dare uno sguardo alle offerte viaggio last minute a Vieste per soddisfare questo piacere.