Gubbio e la leggenda religiosa del lupo addomesticato da San Francesco

La città di Gubbio in Umbria  fu, secondo la leggenda, terrorizzata da un temibile lupo, finché non fu addomesticata dall’immenso San Francesco d’Assisi. Il lupo prima attaccò il bestiame, ma presto iniziò a uccidere e mutilare gli esseri umani, finché il famoso santo ebbe l’idea di calmarlo. L’animale si precipitò contro San Francesco con le braccia tese e gli artigli sguainati, ma mentre San Francesco pregava e si faceva il segno della croce, il lupo si avvicinò al trotto e mise la testa tra le mani del santo.

Famosa è anche la preghiera di San Francesco che inizia con “Fratello Lupo” e promette di fare la pace tra il lupo e la gente del paese se l’animale avesse smesso di inseguirli, e promette che il lupo sarebbe stato nutrito ogni giorno. Secondo la storia, il lupo è stato nutrito ogni giorno per i successivi due anni fino alla sua morte.

Che la storia sia reale o apocrifa, presso la Chiesa di San Francesco della Pace di Gubbio, nel 1872 durante i lavori di ristrutturazione, fu scoperto all’esterno, vicino alle fondamenta, lo scheletro secolare di un grosso lupo. Gli eugubini scelsero di dare a queste spoglie una sepoltura all’interno della chiesa. Come desiderava San Francesco, il Lupo da Gubbio riposa in pace.

Proprio di fronte alla cappella di S. Maria della Vittoria , senza alcun segno o fanfara particolare, il visitatore si imbatte in questo bassorilievo in bronzo, dello scultore bolognese Farpi Vignoli (1973). Non c’è molto da dire, ma commemora un evento nella vita di Gubbio, di San Francesco d’Assisi e di un lupo che viveva qui; cosa che, secondo la tradizione, avvenne proprio in questo punto — su una mappa di Gubbio, troverai la chiesa e il monumento un po’ a S della via di Frate Lupo.

Si noti che era il popolo di Gubbio, piuttosto che il loro lupo, in generale, ad aver bisogno di essere addomesticato: e per un po’, senza dubbio, San Francesco ci riuscì.

POTREBBE INTERESSARTI

Lavazza una storia italiana

Lavazza è uno dei marchi più conosciuti al mondo nel settore del caffè, con una storia che risale al lontano 1895, quando Luigi Lavazza aprì la sua prima torrefazione a Torino. Da allora, l’azienda ha avuto una crescita costante, diventando un punto di riferimento nel mercato italiano e internazionale.

Approfondisci »
Tuscany, Volterra town skyline, church and trees on sunset. Ital

20 mete imperdibili

L’Italia è un paese ricco di tesori, dove la storia, l’arte, la natura e la gastronomia si fondono per creare un’esperienza indimenticabile. Scegliere le 20 mete imperdibili in Italia non è facile, ma qui di seguito troverete una lista di luoghi che rappresentano il meglio del Bel Paese.

Approfondisci »

Upupa e il suo ciuffo

L’Upupa, noto anche come Upupa epops, è un uccello comune in Veneto, una regione situata a nord-est dell’Italia. Questo uccello è facilmente riconoscibile per la sua cresta di piume sulla testa e il suo lungo becco curvo.

Approfondisci »